Titolo italiano Endurance Classe A a Searex di Greve – Podolsky

Searex di Greve - Podolsky

Grande spettacolo nelle acque di Nettuno per la finale del Campionato Europeo Offshore Marathon Cup. L’imbarcazione italiana Tommy Racing ha avuto la meglio, dopo una lunga battaglia di 7 giri in condizioni di mare impegnative, su Jolly Drive e su Searex di Sigi Greve e Andres Podolsky.

Tommy Racing - Jollydrive - Nettuno Offshore Speed Race 2013

Costretto al ritiro invece Soffio Fast Rib per un’onda che ha causato seri danni allo scafo,hanno portato a termine un’ottima gara gli esordienti di Toucan Marine .

Le avverse condizioni meteo hanno saggiamente portato il Comitato organizzatore a modificare il percorso: non più verso l’isola di Ponza già investita da un forte vento di Scirocco, ma una gara su boe a lunga distanza, nelle acque antistanti la Marina dell’omonima città.

Classifica: A 1. Searex p.700; 2.Tommy Offshore (ex Metamarine) p.400; 3. OSG di Giancarlo Cangiano p.400. B 1. Maldive del Salento p.800; 2. Jolly motor p.400;B 3. Toucan Racing Team p.127.C 1. Soffio Fast Rib p. 800; 2. Stilmar p.300

Molte le barche in mare per ammirare da vicino questi bolidi, così come ricca l’affluenza a terra per seguire la gara creando un grande spettacolo lungo la costa. Nettuno ha una lunga tradizione in tema di gare di motonautica, fin dagli anni ‘60, e oggi con la Nettuno Offshore Speed Race gli organizzatori e l’Amministrazione Comunale, con la complicità del Marina, vogliono riportare in auge un’antica passione per continuare quella che era una forte tradizione.

Entusiasti per l’organizzazione , l’accoglienza e lo scenario i team internazionali, che hanno confermato fin da ora la partecipazione all’edizione 2014.

© 2013 Roma Offshore Speed Race - Club Italia Offshore - made in Bycam - Privacy Policy